Novità in libreria

Stefano Bartolini

Ecologia della felicità

“Lo scopo di questo libro è indicare una strada percorribile per rendere sostenibile la pressione umana sull’ambiente. Il messaggio è che ce la possiamo cavare senza doverci ridurre all’ascetismo di massa, che rispettare il Pianeta è un obiettivo raggiungibile e che possiamo raggiungerlo vivendo meglio di quanto facciamo attualmente. Non ci serve la rimozione. Ci serve muoverci collettivamente per cambiare le cose.”

Pier Luigi Rossi

Un corpo nuovo. Conosci il tuo grasso sano e vivi in salute (e a lungo)

La Natura ci ha donato il grasso corporeo ma il nostro comportamento errato ha trasformato il dono in malattia. Sta a noi vivere il nostro grasso corporeo come sorgente di salute e di longevità; il futuro è dentro di noi.

Antonio Ragusa

Nati con la camicia...di plastica

Il volume che avete tra le mani è il frutto di una conversione ecologica, iniziata quel giorno di aprile di due anni fa, quando ho cominciato a interessarmi alla plastica e a raccoglierla dalle dune di sabbia di Piscinas.

Donald R. Prothero

Fossili fantastici e chi li ha trovati

“Un grand tour tra i dinosauri dalla penna di uno dei migliori scrittori di storia naturale.” Steve Brusatte, paleontologo dell’Università di Edimburgo e autore di Ascesa e caduta dei dinosauri.

Fritjof Capra - Stefano Mancuso

Discorso sulle erbe

Le piante sono, a mio giudizio, il modello più straordinario di rete che si possa studiare. Per aumentare le proprie possibilità di sopravvivenza, le piante hanno distribuito le funzioni essenziali della vita: non hanno, quindi, un cervello che governa degli organi secondo uno schema piramidale e gerarchico, ma si affidano a un modello distribuito e diffuso.

Laura Bosio

Erba matta

Se le erbacce fossero come me, ragiono, il mondo se ne sarebbe liberato in fretta. Per questo le ammiro e le disegno in ogni particolare, per imparare da loro? Ostinate, risolute, di riservata eppure prorompente bellezza. Ragazze di strada.

Telmo Pievani - Mauro Varotto

Viaggio nell'Italia dell'Antropocene

Un libro sorprendente e provocatorio che immagina come cambierà la geografia dell’Italia se non saremo capaci di arrestare gli effetti del cambiamento climatico.

James Nestor

L'arte di respirare

Non importa cosa mangi, quanto esercizio fai, quanto sei magro o giovane o saggio.
Nulla di tutto questo conta, se non respiri correttamente.

Stefano Mancuso

Botanica

Amiamo solo ciò che conosciamo, per questo è importante conoscere le piante, ma la strada è ancora molto lunga. La maggior parte delle persone ha un’idea totalmente errata di cosa sia una pianta.

Christian Felber

Un'altra economia per un nuovo mondo

Tutto è collegato a tutto. Le attività economiche si inseriscono nei contesti della democrazia, della società, della cultura e dell’ecologia e servono a soddisfare i bisogni fondamentali e a realizzare tutti i valori fondamentali: il bene comune.

Alessandro Zaccuri

La quercia di Bruegel

Non datevi il disturbo di distinguere tra l’alba dei fatti e il crepuscolo dell’invenzione. Semmai, ascoltate questa storia come ascoltereste una canzone di cui qualche parola è stata dimenticata, ma si è tramandata la melodia.

Marjorie Kelly

Padroni del futuro

Molte cose intorno a noi stanno crollando e sono in corso grandi sconvolgimenti finanziari ed ecologici. Queste crisi non nascono dal nulla: a generarle è la struttura del capitalismo dell’era industriale. È un buon momento per aprire la mente alle novità che stanno emergendo.

Giuseppe Lupo

Il pioppo del Sempione

Lo guardo a fondo negli occhi. Ha ragione lui: ognuno ha bisogno di fabbricarsi il suo dio e lui se l’è fabbricato con un pioppo, con l’impalcatura del Monte Rosa, con una gara autunnale di bicicletta, con una fabbrica e una strada, la statale del Sempione, il grande serpentone di asfalto che parte dall’Arco della Pace, a Milano, e arriva in Francia. Se non ci fosse questa strada, lui probabilmente non avrebbe resistito tanto a lungo da queste parti, perché ci scivolano tante biciclette ogni giorno, estate o inverno, tranne i giorni di nebbia.

John Fowles

L'albero

“Abbiamo ancora questo, da imparare: l’inalienabile alterità di ognuno di noi, umano e non umano, che può sembrare la prigione di ciascuno, ma al suo centro, nel profondo di quegli infiniti alberi metaforici che ci impediscono di vedere il bosco intero, è sia la giustificazione che la redenzione”.

Carlo Linneo

Le nozze delle piante

“Questo breve opuscolo, caro lettore, ti avrà fatto percepire il rigore che la Natura osserva nell’essere simile a se stessa e nell’ottemperare alle leggi per lei
predisposte. Chi mai crederebbe che la vita delle piante sia soggetta a norme così numerose? E ben di più sono quelle che ancora ignoriamo”.